31-05-2012 – Un caso esemplare di collaborazione tra pubblico e privato. Un possibile modello di crescita economica, educazione ambientale e tutela del pianeta. EGA Sistemi e il Comune di Nibionno hanno siglato una partnership che sta già facendo scuola.

A seguito di un bando del Comune di Nibionno, aggiudicato da EGA Sistemi, la stessa EGA Sistemi sta installando sul tetto della scuola elementare “B. Munari” di via Conciliazione 54 un impianto fotovoltaico fatto di 256 pannelli monocristallini, che coprirà una superficie di 409 metri quadrati, con una potenza installata di 76,8 kWp, una produzione annua di 92.000 kWh e una mancata emissione in atmosfera di circa 41.470 kg di CO2. La fine dei lavori è prevista per la metà di giugno, mentre l’allaccio alla rete Enel e l’entrata in funzione dell’impianto per fine giugno.

Ciò che colpisce sono i termini dell’accordo. EGA Sistemi pagherà quale affitto del tetto al Comune di Nibionno 7.050 euro l’anno per 20 anni e si farà carico completamente del finanziamento e delle realizzazioni dei lavori, pari a circa 150.000 euro. Complessivamente il Comune guadagnerà 141.000 euro. EGA Sistemi, sulla base di quanto previsto dal Conto Energia, ogni anno guadagnerà circa 20.000 euro, il 70% derivanti dalla tariffa incentivante e il 30% dalla vendita di energia. Piano di fattibilità e accesso ai finanziamenti sono stati concepiti e conseguiti grazie allo Studio Cossio e Spreafico Commercialisti Associati di Lecco, anch’esso da tempo impegnato sul tema dell’economia sostenibile.

Da sottolineare il valore educativo, etico e persino estetico del progetto. EGA Sistemi appronterà un totem didattico interattivo che illustrerà in tempo reale la quantità di energia prodotta e immessa in rete e organizzerà iniziative di eduzione su temi quali la sostenibilità, il risparmio energetico, il fotovoltaico. EGA Sistemi per realizzare tale impianto, per tutelare il valore estetico dell’edificio e ottenere massime prestazioni, ha utilizzato pannelli SunPower (precisamente i moduli SPR-300-WHT), i pannelli solari più potenti del mondo grazie alle esclusive e brevettate celle fotovoltaiche ad alta efficienza che generano massima energia su un’area minore e sono sinonimo acclamato di massimo livello estetico.

<<Siamo lieti – afferma Giuseppe Abello, fondatore e amministratore unico di EGA Sistemi – di collaborare col Comune di Nibionno, che ringrazio. Il fotovoltaico non è solo business, è soprattutto risparmio energetico, tutela dell’ambiente, educazione, persino qualità e bellezza. Per questo, spendendo un po’ di più, installeremo i pannelli non solo più efficienti, ma anche i più belli. Per questo siamo entusiasti di educare i ragazzi di Nibionno ai temi che ci stanno a cuore: l’ambiente, le rinnovabili, il fotovoltaico.>>

<<Questa iniziativa – dichiara Claudio Usuelli, sindaco del Comune di Nibionno – è importante perché oltre ad azzerare il costo della bolletta elettrica della scuola primaria di Nibionno permetterà di educare ancora di più i ragazzi e tutta la cittadinanza al rispetto dell’ambiente. Di più, il denaro derivante da tale risparmio energetico verrà reinvestito per ciò di cui abbiamo maggiormente bisogno in questo momento ossia il sostegno alle famiglie in difficoltà. Tengo a precisare che tale iniziativa è molto importante anche dal punto di vista socio-economico in quanto si possono prendere, come si suol dire, due piccioni con una fava. Il Comune, a costo zero, ha la possibilità di risparmiare ed educare al rispetto dell’ambiente. EGA Sistemi ha la possibilità di investire, di remunerare il proprio capitale, creare occupazione e mettere in circolo denaro fresco, quanto mai necessario in questo delicato momento storico>>.

<<Crediamo in operazioni come queste – sostengono Andrea Cossio e Franco Spreafico, titolari dell’omonimo Studio commercialista di Lecco cui si deve il piano di fattibilità e accesso ai finanziamenti – perché in esse si concretizza un nuovo modo di fare impresa, secondo il quale la ricerca del profitto e dell’efficienza devono necessariamente coniugarsi con l’attenzione verso aspetti ”qualitativi” del progresso e dello sviluppo troppo spesso trascurati anche nel passato più recente.>>

Offers