IOArch – 01-08-2012 – Per edifici destinati all`eternità il tema della riqualificazione, al netto di questioni di rappresentazione (che peraltro hanno sempre avuto importanza decisiva, basti pensare ai cambiamenti voluti dal Concilio Vaticano II) è sempre stato all`ordine del giorno ed è sorprendente osservare come, nella maggior parte dei casi, gli ammodernamenti almeno all`apparenza mutino di poco l`impronta originaria dei luoghi.

Per operare interventi poco invasivi oggi arriva in soccorso la domotica, ormai alla portata di ogni buon installatore: sistemi di controllo e cavi di ridotte dimensioni ad esempio semplificano la gestione di un buon sistema di illuminazione, rendendo superflua la maggior parte degli switch e facilitando l`illuminazione puntuale.

Scarica l’articolo in PDF

Offers